Miscelare i colori: i primi esperimenti dei pittori bambini

Come si può trasformare l’attività dei disegni da colorare in un laboratorio artistico! 

L’attivita’ di cercare e stampare immagini da internet puo’ diventare un vero e proprio rituale e i vostri bambini non stancarsi mai di cercarne di nuove – e nel nostro sito, come ormai saprete se ci seguite, se ne trovano online per tutti i gusti! – e di riempirle di colori. A quella che sembra diventata una vera e propria passione potrete accompagnare una serie di attività sempre nuove che possano riempire il tempo che trascorrete con loro in una maniera dinamica e costruttiva. Quella che è un’immagine in bianco e nero delineata su un foglio, può prestarsi a mille interpretazioni a seconda dei colori e dei materiali usati che i vostri piccoli sapranno scegliere per mettere la loro personale impronta sul foglio! 

Un’attivita’ davvero molto semplice e che farà sicuramente un grande effetto sui giovani artisti, che potreste proporre ai vostri piccoli prendendo come spunto i disegni da colorare, è proprio quella di illustrargli come funzionano i colori, come possono combinarsi tra loro e come, a partire da alcuni tra loro, è possibile dare vita ad un’infinita’ di toni! 

Prima di tutto, lasciate che i bambini scelgano l’immagine da colorare e, dopo averla stampata in duplice copia, chiedete loro di decidere i colori segnando con un puntino le parti bianche che poi andranno a riempire con le tinte scelte! A questo punto fategli preparare dei fogli e la loro tavolozza cromatica (che può consistere in qualsiasi tipo di materiale da disegno: matite colorate, acquerelli, tempere e così via). Prendete il rosso, il giallo e il blu e dite loro che questi sono i colori primari, che cioè non possono essere ottenuti con nessuna miscela. Lasciate che loro facciano sul foglio bianco tre quadretti ciascuno contenente uno dei tre colori primari. 

Adesso lasciate che siano i bambini da soli a scoprire come magicamente si combinano i colori tra loro! Lasciate che facciano da soli la prova sul foglio: tracciando, ad esempio delle linee leggere con il giallo e poi, sovrapponendo l’azzurro, vedano nascere davanti ai loro occhi il verde, proprio come se l’avessero visto per la prima volta in quel momento o, anzi, proprio come se l’avessero inventato loro con le loro mani! Lasciate che ripetano l’operazione con il rosso e il giallo (ottenendo l’arancione) e con il blu e il rosso (ottenendo il viola). Adesso hanno a disposizione anche i tre colori secondari! Siate certi che questo gioco potrebbe durare all’infinito, dato lo stupore e data la possibilità di aggiungere un po’ più di ciascun colore primario ed ottenere dei diversi toni di quelli secondari. 

Colorare i disegni scelti con i colori appena nati

 A questo punto, seguendo i tempi dei bambini, ritornate insieme ai disegni da colorare che erano stati scelti in precedenza – anche se adesso si presenta l’eventualità che, in base alle nuove acquisizioni, i piccoli preferiscano altre immagini, che meglio si prestano ai nuovi colori che hanno appena creato con le loro miscele! – che avete provveduto a scaricare gratis dal nostro sito e a stampare e lasciate che loro ne colorino una copia con i colori già pronti e l’altra con le loro miscele!

Colorare con questo intento richiederà loro molta concentrazione e attenzione e sarà per loro come vivere completamente immersi in ciascun colore per un po’ di tempo!

Come abbiamo già detto rispetto ad altre attività, non mancate di esporre i piccoli capolavori finali, magari prima di metterli nei piccoli quaderni a tema dei disegni da colorare che, ne siamo certi, i bambini avranno già fatto!

Il Webmaster

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento